Home Nanocoloranti

Nanocoloranti

LE NANOTECNOLOGIE OGGI

È uno spazio talmente infinitesimo che bastano una decina di atomi messi in fila per riempirlo tutto. Pensiamo alla punta di uno spillo, uno spazio abbastanza ristretto, eppure, entrando nel mondo delle nanotecnologie, scopriremo che anche in un luogo così esiguo, c'è abbastanza spazio per scrivere nientemeno che tutti i ventiquattro volumi dell'Enciclopedia Britannica.

LE NANOTECNOLOGIE

A livello strutturale il nanocolorante ha tutte le caratteristiche di un nanofluido; per quanto rigurda la stampa invece, il nanocolorante si fissa tranquillamente su qualsiasi tipo di supporto, anche su quelli che per definizione sono instampabili (il vetro potrebbe essere uno di questi) l'asciugatura per la resistenza al tatto è immediata, mentre la sua reticolzione strutturale su alcuni materiali deve essere forzata con una polimerizzazione a temperatura programmata, su altri con una normale asciugatura all'aria. Il grip su quasi tutti i materiali è assicurato dal fatto che i nanocomponenti di questo fluido colorato riescono a penetrare, e reticolare di conseguenza, tutti i materiali grazie alle ridottissime dimensioni dei componenti. Naturalmente a questo tipo di colore non possono essere richieste caratteristiche di copertura poichè non sono compatibili con la copertura stratificata, questo naturalmente per alcuni può essere visto come uno svantaggio (forex PVC etc) per altri invece, un grosso vantaggio perchè su materiali pregiati é importantissimo che la stampa non vada a coprire le caratteristiche del materiale e non sia invadente nei vari processi di decorazione.

LA NUOVA TECNOLOGIA

Tali pigmenti infatti, rappresentano la soluzione più raffinata che le nanotecnologie possano offrire all'industria in termini di design, nei campi dell'estetica, della moda, dell'arredamento, del packaging e in tutto quello che noi consideriamo Industrial Printing.Pelle, legno, etc. sono i materiali ideali per questo utilizzo. Caso a parte per il vetro perchè su questo materiale è fondamentale la trasparenza, non è infatti possibile pensare ad un vetro stampato che perda le sue caratteristiche di trasparenza. Il nanocolorante, sia per caratteristiche strutturali che per definizione e qualità di stampa, si comporta in maniera completamente diversa da tutti i colori che conosciamo e che tradizionalmente, vengono utilizzati per la stampa digitale.